giovedì 6 aprile 2017

ANDROID METTE LA FRECCIA E SALUTA WINDOWS

Che il presente e futuro del web siano sempre di più a trazione 'mobile', è un dato già ampiamente consolidato. L'estrema praticità che caratterizza i moderni dispositivi (smartphone, tablet) e la crescita capillare delle reti consentono ormai ad un'ampia fetta di utenti di utilizzare internet comodamente e in qualsiasi momento. E a sostegno di questa tendenza ci sono ora anche dei dati statistici frutto delle rilevazioni effettuate dagli irlandesi di 'StatCounter', una delle più importanti società d'analisi specializzata nel monitoraggio del traffico web. Secondo gli esperti, dunque, a marzo di quest'anno si è verificato un evento per certi versi storico, ovvero il sorpasso di Android nei confronti di Windows. Il 37,93% di accessi a internet a livello globale è infatti avvenuto attraverso smartphone e tablet contro il 37,91 effettuati con pc. Il sistema operativo più popolare cede il passo di fronte all'avanzata impetuosa di Google e del suo 'robottino verde' e si appresta, probabilmente, a entrare in una fase completamente nuova della propria gloriosa storia in cui sarà chiamato a svolgere il ruolo, inedito, della lepre nei confronti dei vari competitor. Impresa non semplice ma di grande fascino e interesse se si considera che il dominio incontrastato di Microsoft era in atto praticamente da oltre trent'anni.
Nel frattempo in attesa delle contromosse di casa Redmond, Aodhan Cullen, numero uno della 'StatCounter parla di "pietra miliare nella storia della tecnologia" e di "fine di un’epoca". Ma oltre i freddi numeri, per spiegare la spaventosa crescita di Android (che solo cinque anni fa veniva utilizzato da appena il 2,4% degli utenti), l'analisi individua ad Est la provenienza di questo boom del sistema operativo di Google. India e Cina su tutti, ma anche Africa, sono le aree del pianeta in cui il colosso di Mountain View registra la crescita maggiore, complice anche la larga diffusione di smartphone verificatasi negli ultimi anni. Ma sono anche gli effetti della mancata conquista da parte di Microsoft del mercato mobile, a fare da controcanto a questo storico avvicendamento al vertice. D'altra parte particolarmente significativi sono anche i dati che riguardano iOS e OS X di Apple. I sistemi di casa Cupertino fanno registrare un 18,29% insieme e, nel complesso, gli utenti iPhone e iPad sono ad oggi circa il triplo di quelli laptotp e pc. 

LDA

Nessun commento:

Posta un commento