martedì 12 aprile 2016

SAMUELE FURFARO È IL NUOVO PRESIDENTE DEL
GRUPPO GIOVANI DI CONFINDUSTRIA REGGIO CALABRIA

Da sinistra Marra, Furfaro e Romano
REGGIO CALABRIA Rinnovate le cariche del Gruppo Giovani di Confindustria Reggio Calabria. Il nuovo presidente è Samuele Furfaro che succede ad Angelo Marra. In seno all’associazione degli industriali reggini in precedenza Furfaro è stato per sei anni all’interno del direttivo del gruppo giovanile,  ha ricoperto per un mandato il ruolo di vicepresidente della sezione Meccanica, e nel biennio  2012-2014, quello di vicepresidente di Piccola industria. 
«Ringrazio tutto il gruppo per il sostegno e la stima che mi sono stati attribuiti con il voto unanime. Un caloroso saluto - ha dichiarato Furfaro subito dopo l’elezione - va al mio predecessore Angelo Marra che, grazie al  suo immenso  lavoro è riuscito a portare ad alti livelli nel panorama nazionale il nome del Gruppo giovani di Reggio Calabria. Grazie anche al presidente regionale dei giovani Mario Romano che ha voluto di persona incoraggiarmi nel nuovo percorso che mi aspetta». 
Laureato in Economia e Finanza all'Università degli studi di Parma, il neopresidente ha svolto successivamente un master in Finance & Investments alla ‘Aston Business School’ di Birmingham (Inghilterra) cui ha fatto seguito un ulteriore periodo di studi in Leadership presso la Lehigh University (Pennsylvania, Usa). 
«Con la consapevolezza di trovarci in una delle situazioni più difficili mai affrontate da un punto di vista economico e sociale per il nostro territorio, i giovani imprenditori reggini - ha continuato - hanno l’obbligo morale di dare un impulso forte al cambiamento e, oggi più che mai, sono nelle condizioni di poterlo fare se determinati e uniti.  Troppo spesso infatti,  viene sottostimato il nostro enorme  potenziale che ci dovrebbe configurare come forza speciale del territorio per energie ed idee profuse, libertà di pensiero,  intraprendenza e conoscenza della realtà. I giovani industriali di Reggio Calabria sono rappresentanti privilegiati del mondo imprenditoriale ed interlocutori deputati della società civile e per questo faranno sentire la loro voce in modo intenso. Dalla legalità alla disoccupazione, dal costo del lavoro alla gestione dei fondi comunitari, sono tante le tematiche di forte interesse socio-economico per le quali il Gruppo Giovani non si limiterà semplicemente “a prenderne atto”. Per  questo il direttivo nel triennio 2016-2019 si pone, tra gli obiettivi principali, quello di promuovere  incontri istituzionali con personaggi del territorio reggino di maggior rilievo politico, sociale ed economico: abbiamo idee e soluzioni da proporre, non passerelle mediatiche cui annuire». 
Componenti del direttivo per i prossimi tre anni  sono Umberto Barreca, Domenico Berti, Giuseppe Pizzichemi, Luigi Scopelliti e Carlo Tavernese. 
Furfaro, rappresentante della Fmb Tubes srl di Polistena, società leader in Italia nel settore della carpenteria metallica, è anche uno dei cofondatori di “Macingo.com”, la start up multipremiata che, applicando  il concetto di sharing economy all’autotrasporto, è riuscita in pochissimo tempo  a ritagliarsi una posizione di leadership sul mercato italiano di riferimento. «Proprio le start up – spiega il neopresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Reggio - saranno oggetto di varie iniziative volte a rafforzare la nascita delle stesse ed il loro consolidamento nell’ecosistema innovativo. Infonderemo fiducia e coraggio per il futuro parlando ai giovani  di merito e legalità ed esaltando  quei valori che contraddistinguono l’imprenditoria sana. Sebbene - ha concluso Furfaro - il futuro sia incerto e complicato, sono sicuro che il Gruppo Giovani di Confindustria Reggio Calabria riuscirà a distinguersi dando al territorio ciò di cui ha bisogno».

Ufficio stampa Confindustria Reggio Calabria
Labecom
Reggio Calabria, 12 aprile 2016

Nessun commento:

Posta un commento