lunedì 9 novembre 2015

Nuovi voli da e per Reggio Calabria. Air Sud presenta le tratte per Torino e Bergamo

Presentate le nuove tratte che collegheranno l’aeroporto dello Stretto con il Nord del Paese. Dal 13 dicembre il ‘Tito Minniti’ sarà collegato con Bergamo e con Torino. “Siamo riusciti - ha affermato in conferenza stampa Antonio Girella responsabile commerciare di Air Sud il tour operator che effettuerà i voli -  a portare avanti questo progetto con la collaborazione di una delle compagnie europee più importanti del settore ovvero la Denim Air. Nella compagnia olandese abbiamo individuato innanzitutto serietà e la disponibilità di aeromobili che ben si prestano al nostro progetto e alle richieste del mercato. I 100 posti dei Fokker che utilizzeremo avranno un rapporto qualità prezzo ottimo, permettendoci di offrire tariffe concorrenziali. Dobbiamo ringraziare sia la Provincia che la Sogas per il sostegno che ci hanno dato”. 
I voli partiranno il 13 dicembre, con due frequenze settimanali verso Torino e cinque verso Bergamo. I prezzi saranno accessibili con una media di 110 euro a biglietto. La Denim, è stato ribadito in conferenza stampa,  ha già messo a disposizione 1000 posti a 39 euro (tasse incluse). Le prenotazioni possono essere effettuate tramite internet sul sito www.airsud.it e nei prossimi giorni sarà allestito un stand informativo all’interno dello scalo reggino.  Fra i vari servizi offerti dal tour operator c’è,  la possibilità di mettere il primo bagaglio in stiva  gratuitamente, la scelta del posto senza nessun costo aggiuntivo e l’omaggio di alcuni prodotti tipici calabresi mentre si effettua il viaggio. Fascia oraria coperta sarà quella pomeridiana (verso Reggio dopo le 17 , dal ‘Tito Minniti’ dopo le 19).
“L’aeroporto di Bergamo – ha affermato Massimiliano Corradino, rappresentante commerciale per l’Italia del vettore Denim Air -  rappresenta uno snodo strategico, perché collega perfettamente tutto il Nord Italia e soprattutto Milano (distante solo 40 minuti). Denim ha abbracciato subito l’iniziativa di Air Sud in quanto ha riconosciuto le potenzialità del territorio reggino e del suo aeroporto. Prevediamo delle opportunità di sviluppo importanti verso le due mete settentrionali”. L’aeroporto dello Stretto quindi si arricchisce di nuove tratte, la soddisfazione nelle parole del prefetto Domenico Bagnato presidente del Cda della Sogas: “La società è lieta della presenza di un operatore del settore che si presenta autonomamente sul nostro territorio senza costi a nostro carico. Speriamo che questa attività venga prolungata nel tempo e possa retare in maniera stabile sul territorio reggino. La Sogas darà tutta l’assistenza  a questo nuovo partner”.  L’attività caparbia svolta soprattutto in questo ultimo periodo dal socio di maggioranza della Sogas  ovvero la Provincia è stata sottolineata dall’assessore con delega alle Attività produttive Roy Biasi che ha detto: “L’impegno profuso a favore dello scalo sta producendo effetti concreti. Siamo certi che questo sia solo il primo passo verso il concreto rilancio dell’infrastruttura. Noi supporteremo Air Sud costantemente”.  
Le conclusioni dell’incontro con gli operatori dell’informazione sono state affidate al presidente della Provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa: “Attorno all’aeroporto di Reggio Calabria ruota gran parte dello sviluppo del territorio.  Il diritto dei cittadini alla mobilità va tutelato. Avere la possibilità di utilizzare lo scalo è un motivo verso il quale la classe politica deve porre la massima attenzione . Noi ci sforziamo di farlo con la massima serietà possibile”.
Raffa ha aggiunto: “Auspichiamo che la compagnia resti a Reggio il più a lungo possibile, ovviamente a condizione che produca degli utili”. 
Il presidente della Provincia ha colto l’occasione per soffermarsi sull’attuale momento della Sogas: “Siamo chiamati a dare risposte concrete fin da subito, auspichiamo che entro il 15 di dicembre gli altri soci versino le quote che devono all’azienda per presentarci al cospetto di Enac con un progetto concreto e credibile”. 

a.c./Labecom 
Reggio Calabria, 9 novembre 2015  

Nessun commento:

Posta un commento