lunedì 17 agosto 2015

Sancita la collaborazione fra la Camera Nazionale Giovani Fashion Designer e lo stilista calabrese Marco Taranto

Prosegue il cammino di rafforzamento e strutturazione della Camera Nazionale Giovani Fashion Designer. Dopo il debutto ufficiale a Reggio Calabria e Taormina di fine Giugno, ieri sulla terrazza del "Nìu Beach Garden" di Nick Maltese e Giuseppe Polimeno è stata sancita la collaborazione con il giovane stilista calabrese Marco Taranto, vincitore della prima edizione di "Project Runway Italia", il talent show sul mondo della moda di FoxLife. Il direttore generale della CNGFD, Alessandra Giulivo ha ricordato scopi e obiettivi dell'istituzione che si prefigge di "promuovere lo sviluppo dell'arte e della moda dando priorità ai giovani fashion designer con eventi a misura della nuova generazione oltre a occasioni di confronto, formazione, crescita professionale e visibilità".
Parterre giovane con pubblico giovane ed entusiasmo da vendere. Nino Castorina, capogruppo Pd in Consiglio comunale, ha manifestato la più ampia disponibilità dell'amministrazione comunale a dare ospitalità e sostegno agli sforzi di promozione dei giovani talenti della moda. "C'è la necessità che una nuova generazione si metta in gioco. - Ha evidenziato con fervore - Noi dobbiamo provare a premiare chi ha il coraggio di sperimentare e sperimentarsi".
E poi ancora iniziative in rete sul Lungomare o sul Corso Garibaldi per dare risalto a chi si fa portatore di un messaggio diverso e positivo. Con ambizione e umiltà.
Per il Presidente Giuseppe Fata quello di ieri è stato un giorno particolare: "Ho avuto modo di conoscere Marco tanti anni fa. Ho cercato di consigliarlo e seguirlo in questo lungo percorso. La camera nazionale nasce con l'obiettivo di innovare e creare un nuovo made in Italy. Marco Taranto sarà il rappresentante di tutti i giovani a livello nazionale perché ritengo che sia un creativo eccellente".
Con una punta di autoironia scanzonata Marco Taranto, 26 anni, di Acri (Cs) ha ripercorso le prime tappe del suo personalissimo percorso stilistico, dalla sartoria di Nonna Rosa all'ufficio creativo della Trussardi Spa. A proposito dell'avventura alla FoxLife ha ricordato: "Era quasi mezzanotte quando ho passato il casting. E' stata una delle cose che non mi sarei aspettato poi ho capito che potevo farcela all'interno del campo della moda". Cos'è la moda? Per lo stilista cosentino è "credere in quello che si indossa portando avanti un proprio pensiero". E lui lo ha fatto trasportando la spiritualità calabrese nei suoi abiti non come provocazione ma come cifra identitaria.
Dopo la firma di ieri sera Marco Taranto sarà il "Creative Director" dei giovani designer. In tal senso il suo impegno sarà quello del coach dei nuovi artisti emergenti a cui trasmetterà l'importanza dello studio, del sacrificio e dell'umiltà per non farsi fregare da falsi miti del successo facile. "Il lavoro in team è tutto - ha concluso - dovremo essere una squadra per raggiungere risultati ambiziosi".
Poi ci sarà spazio per altre iniziative anche in campo benefico ma prima è necessario per lo stilista rafforzare l'identità e acquisire autorevolezza e competenza affinché l'immagine coincida con la sostanza e non sia solo una forma sterile di autopromozione.
g.g.c./Labecom
Reggio Calabria, 17 agosto 2015

Nessun commento:

Posta un commento