mercoledì 4 febbraio 2015

L’ architetto Joao Nunes: “Armonizzare infrastrutture e paesaggio"

Joao Nunes 
SUDARCH e Parco Ecolandia per il workshop "L'orto incolto" 

E’ iniziata con un interessante e partecipato dibattito la fase conclusiva del workshop dal titolo "L'orto incolto", a cura di SUDARCH, organizzato con l'Ordine degli Architetti di Reggio Calabria, ospitato presso l’aula Magna della Facoltà di Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, nell’ambito del progetto “L’Orto di Calipso”. Ospite d’eccezione il noto architetto portoghese Joao Nunes. All'incontro hanno preso parte anche Paolo Malara, presidente dell'ordine degli Architetti di Reggio Calabria, Antonio Angelillo, direttore del Centro italiano di architettura e Gianfranco Neri, direttore del dipartimento d'ArTe dell'università "Mediterranea" di Reggio Calabria.  
Un'occasione per ribadire, tra l’altro, la necessità di armonizzare infrastrutture e paesaggio. "Il quadro paesaggistico - ha detto l'architetto portoghese - è una diretta conseguenza del modo di vivere e di interpretare il territorio, ne rappresenta l’identità e, in questo caso, testimonia l’esplosione delle contraddizioni. L’armonizzazione tra infrastrutture e paesaggio è un modo di istruire e costruire il territorio e dipende dalla progettualità. Occorre acquisire la consapevolezza che il paesaggio si disegna attraverso le nostre scelte quotidiane, i valori a cui ci ispiriamo ed il rapporto con il mondo, solo così lo si può qualificare e riqualificare. Soprattutto su questo territorio – ha concluso Joao Nunes – che io amo particolarmente, perché a tratti viene dimenticato ma possiede potenzialità straordinarie”. 
Il workshop si concluderà nella suggestiva cornice del Parco Ecolandia di Reggio Calabria, in cui la commissione esaminatrice,  presieduta dallo stesso Nunes, presenterà i lavori. Si tratta di un'iniziativa culturale innovativa realizzata nell'ambito dell'intervento “Creazione del Distretto culturale e relativa programmazione ed organizzazione di eventi di rilevanza nazionale ed internazionale” (PISU di Reggio Calabria - POR FESR Calabria 2007/2013 - Asse VIII - Linea di intervento 8.1.1.3). 
Il progetto gode del partenariato dell'Accademia di Belle Arti, del Conservatorio di Musica "Francesco Cilea" di Reggio Calabria, di Ecolandia S.c.a.r.l. Parco Ludico Tecnologico e Ambientale e di Sudarch, e del patrocinio degli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri di Reggio Calabria, di Italia Nostra Reggio Calabria, del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Reggio Calabria, del Polo di Innovazione NET, con l'adesione di AIAPP sezione Campania, Basilicata e Calabria, e il partenariato tecnico di newitalianblood.com e professionearchitetto.it.

g.m./Labecom 
Reggio Calabria, 4 febbraio 2015

Nessun commento:

Posta un commento