giovedì 25 settembre 2014

La Viola si prepara per l'ultimo test. Benedetto: "Contro Matera gara importante"

Gianni Benedetto
REGGIO CALABRIA - Queste le dichiarazioni del coach della Viola, Gianni Benedetto, dopo l’amichevole disputata ieri a San Filippo del Mela contro Barcellona finita con il risultato di 83-75 per i padroni di casa. “Stiamo sopperendo – sottolinea il coach dei neroarancio – alla serie di infortuni che stanno condizionando in questa fase, il nostro programma di lavoro. Il fatto di allenarci a ranghi ridotti purtroppo non aiuta, dobbiamo però stringere i denti perché il 5 ottobre si avvicina sempre di più. Escludendo Spera, i cui tempi di recupero sono più lunghi, per quella data conto di riavere l’organico al completo. Al di là del risultato negativo, ieri ho visto alcune cose che non mi sono piaciute rispetto al torneo Sant’Ambrogio. Avevamo di fronte una squadra forte, soprattutto fisicamente. Abbiamo dovuto inserire rapidamente Rossi che, naturalmente, ha ancora bisogno di tempo per capire i nostri meccanismi. Contro Barcellona – evidenzia Benedetto - ci siamo espressi un po’ sotto tono, sotto il profilo della reattività e del pressing in fase difensiva che deve costituire un vero e proprio must per il campionato che andremo ad affrontare fra pochi giorni. Bene invece da un punto di vista caratteriale. I ragazzi nella seconda metà di gara hanno rimesso in piedi la partita, tirando fuori tanto orgoglio e mettendo in mostra tutto il loro talento”.
Per la Viola oggi (ore 17.30) e domani (doppia sessione ore 9 e 17.30), saranno due giorni di intenso lavoro in vista dell’amichevole di sabato a Rende (palla a due ore 18) contro Matera. “Sarà un bel banco di prova – afferma Benedetto – perché ci misureremo con una compagine del nostro stesso campionato. Speriamo di poter recuperare gli acciaccati e arrivare a pieno organico all’appuntamento”.

Ufficio Stampa Viola Basket
l.d./Labecom
Reggio Calabria, 25 settembre 2014

Nessun commento:

Posta un commento