domenica 6 luglio 2014

Festa Nazionale dello Stocco 2014, che nomi! A Cittanova si esibiranno Emis Killa e Renzo Arbore

Renzo Arbore
Un programma ampio e imponente. Una doppia serata che si annuncia indimenticabile. Due artisti diversi, che piacciono a pubblici profondamente differenti, ma che messi assieme realizzeranno un avvenimento sempre più atteso e importante. Per il quattordicesimo anno consecutivo torna la Festa nazionale dello Stocco, l'evento che ha reso Cittanova l'autentica capitale del Mezzogiorno d'Italia nel turismo enogastronomico e negli spettacoli musicali. Per quanto fosse difficile, i nomi degli artisti che calcheranno il palco di Cittanova, anche quest'anno, riescono a stupire. Il comitato organizzatore dell'evento dell'estate, che coniuga eccellenza enogastronomica ad arte e cultura, ha realizzato uno straordinario "doppio colpo". La Proloco di Cittanova, l'azienda leader del settore "Stocco & Stocco" e quest'anno anche il Comune, in collaborazione con la Provincia di Reggio Calabria, si sono superati: ecco arrivare in Calabria due artisti del calibro del giovane Emis Killa e di un autentico "mostro sacro" della musica italiana come Renzo Arbore. 
Giovedì 7 agosto prossimo, alle 19.30, le strade di Cittanova si popoleranno per la Sagra del Baccalà e poi si trasformeranno in una grande platea che ballerà al ritmo della musica di Emis Killa. Si tratta di un rapper conosciutissimo tra i più giovani, ma ormai celebre anche in seno al pubblico adulto grazie al vero e proprio tormentone che sta accompagnando le notti mondiali: è lui, infatti, l'autore di Maracanà, vera e propria "colonna sonora" dell'estate brasiliana, premiata dal pubblico con il disco d'oro. Domenica 10 agosto, alla stessa ora, 19.30, sempre Cittanova ospiterà invece la Sagra dello Stocco e poi diventerà il palcoscenico sotto le stelle su cui si esibirà un artista senza tempo, uno dei più grandi autori della storia della musica italiana, uomo di cultura, arte e spettacolo: Renzo Arbore. Accompagnato come sempre dall'Orchestra Italiana, Arbore darà vita a uno straordinario concerto che richiamerà un pubblico ampio e variegato proveniente da ogni parte d'Italia. La Festa nazionale dello Stocco, dunque, ancora una volta si annuncia come l'evento che segnerà l'estate, in grado di portare a Cittanova turisti, curiosi e appassionati provenienti da ogni parte del Sud Italia, ma anche vacanzieri presenti in Calabria e Sicilia che non rinunceranno a vivere questa straordinaria occasione. E' una duplice opportunità: da un lato quella legata
Emis Killa
all'enogastronomia, con la possibilità di assaporare le prelibatezze di una tradizione locale di altissimo livello. La cultura culinaria dello stocco e del baccalà è un pezzo di storia di Cittanova e dell'area dello Stretto. Dall'altro lato, quello del 7-10 agosto è un momento irrinunciabile di musica e di spettacolo nazional-popolare, rivolto sia ai più giovani, sia a chi ama invece le melodie più tradizionali.
"Anche quest'anno - sostiene Pino Gentile, presidente della Pro Loco di Cittanova - abbiamo lavorato e stiamo lavorando con il massimo impegno per dare una risposta importante al nostro territorio, ma soprattutto per ribadire la valenza turistica e artistica di un'iniziativa che ormai, a pieno titolo, viene considerata tra le più importanti del Mezzogiorno d'Italia. Portare Arbore ed Emis Killa, dopo i grandissimi artisti che già in passato hanno calcato il  palcoscenico della Festa, dimostra la credibilità, la serietà e il valore di chi tiene alto il nome di Cittanova in Italia e nel mondo". "Sono orgoglioso di quanto stiamo facendo e felicissimo di essere riuscito a portare a Cittanova, in provincia di Reggio, e in Calabria artisti di questo spessore che, uniti alle attesissime Sagre del Baccalà e dello Stocco, ci regaleranno uno spettacolo straordinario - spiega l'imprenditore cittanovese doc, titolare di "Stocco&Stocco", Francesco D'Agostino -. I miei e i nostri sacrifici vengono ripagati dall'attesa palpabile che si registra attorno alla nostra Festa. Ma il vero motivo di soddisfazione è soprattutto quello che, anno dopo anno, la partecipazione aumenta e Cittanova si trasforma in una piccola metropoli del divertimento, dell'intrattenimento musicale e dell'enogastronomia". Lo scorso anno oltre 50mila persone parteciparono a questo appuntamento. D'Agostino non azzarda stime per il 2014, anche se i nomi in questione fanno sperare in un altro risultato incredibile: "Sono sicurissimo che sarà un fantastico successo. Perché la Festa - conclude - è realizzata con un ingrediente speciale, che conta più di tutti gli altri: la passione e l'amore per la nostra terra".

Labecom 6 luglio 2014

Nessun commento:

Posta un commento