mercoledì 21 maggio 2014

“Imprese e scuole: la forza della collaborazione”. Celebrato in Confindustria il solido rapporto tra studenti e imprenditori

Nell’ambito delle iniziative per i settant’anni di vita dell’associazione degli industriali reggini si è svolta una giornata dedicata interamente allo stretto legame fra istituti e aziende. “Siate audaci” il consiglio degli associati ai giovani presenti

Da sinistra: Nucera, Latella, Cuzzocrea, Berti, Arecchi e Marra
Sulle note del ‘tormentone’ Happy di Pharrell Williams si è aperta la manifestazione che Confindustria Reggio Calabria ha voluto dedicare alla celebrazione della collaborazione fra mondo scolastico e mondo aziendale.
L’iniziativa, organizzata nell’ambito degli appuntamenti per i settant’anni dell’associazione degli industriali reggini, ha accolto presso la sede di via del Torrione tutti quegli istituti scolastici che negli anni hanno collaborato fattivamente e proficuamente con  le imprese del territorio provinciale.
“L’imperativo morale - ha affermato il moderatore dell’incontro, il direttore dell'agenzia Labecom, Giampaolo Latella - per voi giovani è sorridere, anche in un momento di crisi come questo”.
Sorridente è stato sicuramente il presidente di Confindustria Reggio Calabria Andrea Cuzzocrea che ha affermato: “Sono felicissimo di avere il salone degli industriali gremito di giovani. Attraverso vari progetti l’associazione che presiedo è riuscita a creare un canale comunicativo vitale e foriero di risultati. La cultura e il lavoro sono le basi su cui dobbiamo costruire il nostro futuro, quello della collettività reggina e di ogni singolo giovane presente qui questa mattina. Oggi celebriamo il buon esito di varie iniziative, ma questo è solo il punto di partenza verso un cammino lungo e proficuo che Confindustria e le scuole della provincia di  Reggio Calabria faranno assieme”.
“La relazione fra scuole e imprese - ha dichiarato il presidente del comitato Piccola Industria, Filippo Arecchi - parte da molto lontano. Ogni nostro programma, il PMI DAY, il progetto ‘30 ore’, l’orientamento LUISS ‘a caccia di talenti’ e tanti altri hanno sempre un duplice obbiettivo: accrescere la cultura d’impresa e facilitare l’inserimento lavorativo dei giovani. Oggi siamo qui per ringraziarvi della collaborazione ma soprattutto per chiedervi un cambio di passo. Il nostro rapporto deve maturare e deve adeguarsi ai cambiamenti del mondo e del concetto di lavoro. Chiedo ai dirigenti di spendere oculatamente i fondi PON e di istituire programmi che siano rivolti al reale fabbisogno professionale”.
Al fine di rendere la sinergia fra scuola e aziende sempre più efficiente, il vicepresidente vicario di Confindustria Reggio Calabria Valerio Berti ha dichiarato: “Cerchiamo sempre più di istituire gli stage che rivestono un ruolo fondamentale per mettere in contatto diretto aziende e scuole. Come Confindustria stiamo cercando di fare rete con tutto il mondo della formazione coinvolgendo oltre le scuole secondarie anche le università. Se avete delle idee - ha concluso Berti - che possano migliorare questo nostro rapporto, proponetele noi metteremo a disposizione le nostre migliori risorse umane per crescere insieme”.
Il presidente di Federturismo Calabria, Giuseppe Nucera, rivolgendo il proprio saluto alla platea ha affermato: “Guardate con attenzione il comparto turistico, che proprio in Calabria per voi giovani potrà essere un punto di riferimento. Se risaniamo il comparto, tutta l’economia regionale ne beneficerà e anche l’occupazione giovanile potrà tornare ad aumentare.”
“Dovete essere artefici del vostro futuro”. Con questo messaggio ha preso la parola il
Un momento della manifestazione 
nel salone di Confindustria Reggio Calabria
presidente del gruppo giovani  imprenditori, Angelo Marra che dopo aver raccontato la sua esperienza diretta avuta nei diversi momenti d’incontro con gli studenti ha spiegato ai ragazzi e ai docenti presenti che il tessuto imprenditoriale ha subito una trasformazione tale che i giovani diplomati non ritrovano più quella domanda occupazionale per cui si sono preparati. “Abbiamo persone che si impegnano in prima persona a fare impresa. Accantonante il sentimento di insofferenza che da ogni angolo della società vi viene proposto, puntate su di voi sulle vostre idee. Anche in Calabria si può fare impresa, avete solo bisogno di crederci. Spero che il nostro rapporto diventi sempre più strutturato al fine di dotarvi, finito il vostro ciclo di studi, delle competenze e delle conoscenze necessarie per realizzare i vostri progetti”.
Presente al tavolo dei relatori anche il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Reggio Calabria, Mirella Nappa la quale si è soffermata sull’impegno e la professionalità dei docenti che lavorano negli istituti reggini. “Sono onorata  - ha dichiarato  - di rappresentare la sintesi del lavoro e dei sacrifici fatti da tutti i professori di questa provincia. Il lavoro sinergico con Confindustria è doveroso e importante poiché concede la possibilità agli alunni di toccare con mano le dinamiche del mondo del lavoro e permette loro di avere quella conoscenza tale da scegliere il giusto sbocco professionale”.
A conclusione degli interventi sono state premiate tutte le scuole che hanno partecipato ai vari progetti creati da Confindustria e le aziende che hanno aderito all’edizione 2013 del PMI DAY.

Di seguito l’elenco delle scuole:
I.T.S. per il settore economico “R.Piria” di Reggio Calabria
I.I.S. “Severi - Guerrisi” di Gioia Tauro - Palmi
I.I.S. “G.Renda” di Polistena
I.T.I. “Panella - Vallauri” di Reggio Calabria
I.C. Stilo - Bivongi
I.I.S. “Preti - Frangipane” di Reggio Calabria
L.C. “T.Capanella” di Reggio Calabria
I.T.I.S. “M.Milano” di Polistena
Convitto nazionale di Stato “T.Campanella” di Reggio Calabria
L. S. “L. Da Vinci” di Reggio Calabria
I.I.S. “Ten.Col.G.Familiari” di Melito Porto Salvo
I.C. “De Amicis - Maresca” Locri
I.C. “Pentimalli” di Gioia Tauro
I.T.S. per il settore tecnologico “A.Righi” di Reggio Calabria
IPSIA di Siderno
I.P. Alberghiero e per il Turismo di Villa San Giovanni
I.I.S. “L.Einaudi” di Palmi
L.M. “T.Gullì” di Reggio Calabria
I.T.E. “Ferraris - Da Empoli” di Reggio Calabria
I.I.S. “V.Gerace” di Reggio Calabria
I.I.S. “Gemelli - Careri” di Taurianova
Scuola parificata paritaria “Maria Santissima Assunta” di Locri
L.S. “A.Volta” di Reggio Calabria
I.C. “Telesio - Montalbetti” di Reggio Calabria
I.C.S. Campo Calabro - San Roberto

Ufficio Stampa Confindustria Reggio Calabria
a.c./Labecom
Reggio Calabria, 21 maggio 2014

Nessun commento:

Posta un commento