sabato 5 aprile 2014

Ponticiello: "Andiamo a Ravenna per vincere"

REGGIO CALABRIA – Partita delicata per i neroarancio quella in programma domenica (ore 18) al Palazzetto “A. Costa” di Ravenna, che li vedrà opposti agli uomini di Giordani. Scontro diretto per la permanenza in Silver, che la Viola è pronta e determinata a superare così come ribadito dall’allenatore Francesco Ponticiello e dall’ala Marco Caprari, protagonisti della conferenza stampa prepartita. “Siamo consapevoli – ha affermato coach Ponticiello - di avere disputato un girone di ritorno eccellente. La sconfitta di Firenze a distanza di cinque giorni ha un sapore diverso. Più che la stanchezza fisica, il nostro tallone d’Achille è stata la stanchezza mentale. Da gennaio in poi stiamo affrontando ogni gara con la stessa concentrazione con cui  si disputano gli spareggi. I miei giocatori hanno dimostrato di saper giocare bene e coralmente, e non sarà di certo una sconfitta a cambiare i valori in campo. Contro i toscani – ha continuato ancora il coach neroarancio -  siamo arrivati in ‘fibrillazione’ e con qualche giocatore non al massimo della condizione fisica. Uno su tutti, Fabi, che invece per il nostro piano partita è una pedina fondamentale poiché funge da ‘equilibratore’. Contro Ravenna abbiamo per l’ennesima volta la possibilità di allungare in classifica e cambiare il volto della nostra stagione. Domenica si affronteranno due compagini  chiamate alla prova della verità. Noi scenderemo sul parquet per vincere, consapevoli di aver battuto squadre molto toste e di aver dimostrato con i fatti che siamo un gruppo capace di stravolgere ogni situazione apparentemente negativa”.
“Quando sei sempre costretto a inseguire – ha affermato da parte sua il capitano della squadra Caprari – sconfitte come quella contro Firenze possono capitare. Se commetti qualche piccolo errore e di fronte hai un quintetto che sa di giocarsi l’intero campionato, il risultato è scontato. Loro sono stati più bravi, non hanno sbagliato mai nei momenti decisivi del match. Detto questo non dobbiamo entrare in panico, assolutamente. Sappiamo di giocare bene e lo abbiamo dimostrato battendo squadre di alta classifica. Andiamo a Ravenna per fare nostri i due punti sereni e carichi. L’ottimismo della squadra nasce dal lungo  lavoro e dalle performance degli ultimi quattro mesi”.


Venerdì 4 aprile 2014 
a.c./Labecom 
Ufficio Stampa Viola Reggio Calabria 

Nessun commento:

Posta un commento