mercoledì 16 aprile 2014

Orientamento e formazione, siglato l’accordo quadro tra Confindustria Reggio Calabria e Mediterranea

Nel Palazzo storico dell’Amministrazione provinciale illustrati i contenuti di un’intesa che punta a migliorare il collegamento tra università e mondo del lavoro. Presenti il vicepresidente vicario degli Industriali reggini Valerio Berti, il presidente dell’Ente intermedio Giuseppe Raffa e il prorettore Alberto De Capua

Valerio Berti, Giuseppe Raffa e Alberto De Capua
Dare impulso a nuove sinergie interistituzionali, promuovere l’erogazione di servizi di orientamento al lavoro e attivare tirocini di formazione extracurriculari. Sono questi i contenuti essenziali dell’accordo quadro siglato questa mattina tra Confindustria Reggio Calabria e l’università “Mediterranea” alla presenza di Valerio Berti, vicepresidente vicario degli Industriali reggini, Alberto De Capua, prorettore dell’Ateneo e Giuseppe Raffa, presidente della Provincia di Reggio Calabria. Un’intesa che, fra le altre cose, ha come obiettivo l’attivazione di uno sportello online (Confindustriajobdesk) di orientamento informativo destinato agli studenti universitari.
Buone notizie, dunque, per i neolaureati reggini che vedranno così potenziata l’offerta dei servizi in materia di formazione extracurriculare. “In quest’ottica – ha sottolineato Berti - molto importante sarà il ruolo di Confindustria Reggio Calabria, in particolare nell’individuazione di aziende alla ricerca di figure professionali specifiche e interessate all’attivazione dei tirocini”. Un’azione a tutto campo quella promossa dall’associazione di via del Torrione, “che si esplicherà – ha proseguito il vicepresidente vicario di Confindustria Reggio - anche attraverso un percorso di “job matching” in grado di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. L’impegno di Confindustria si svilupperà non solo sul territorio reggino ma anche nel più ampio contesto nazionale, al fine di individuare quelle realtà aziendali in grado di poter offrire delle solide prospettive formative ai giovani laureati. Intendo ringraziare la Provincia – ha poi concluso Berti – per il fattivo sostegno che consentirà l’avvio rapido del progetto”.
La stretta sinergia fra il tessuto produttivo e il mondo accademico garantirà, attraverso il personale del servizio Jobplacement del Centro orientamento di Ateneo “UniOrienta”, la continuità dei servizi e la regolare attività di gestione dei tirocini extracurriculari, riservati ai neolaureati della Mediterranea. “L’obiettivo - ha spiegato De Capua – deve essere quello di arginare lo svuotamento del nostro territorio delle migliori risorse giovanili. In tal senso si rivelerà decisiva la sinergia tra le istituzioni e gli enti coinvolti. La Provincia da questo punto
Il momento della firma dell'accordo
di vista è un ente attento e questo accordo, del resto, fa seguito ad altre iniziative già avviate sempre sul terreno dell’orientamento, all’interno delle scuole. Per altro verso – ha evidenziato il prorettore della “Mediterranea” – Confindustria è l’interlocutore ideale per favorire questo processo di raccordo tra università e mondo del lavoro. Questa intesa, testimonia come nel nostro territorio, se le istituzioni dialogano, è possibile dar vita a percorsi virtuosi”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente Raffa, secondo cui “la crescita del territorio passa inevitabilmente attraverso il confronto e la collaborazione interistituzionale. Con Confindustria, in particolare, siamo attivamente impegnati nella promozione di progetti e azioni condivise, in un dialogo istituzionale costante e proficuo sui temi dello sviluppo socio economico locale. In questo contesto lavoriamo assieme anche per la creazione di nuove opportunità rivolte alle giovani generazioni. Stesso discorso vale per la Mediterranea – ha concluso il presidente della Provincia - con cui abbiamo ancora tanti progetti da portare a termine. Su questi temi sarebbe auspicabile una maggiore condivisione anche da parte degli altri attori del territorio”.

Ufficio stampa Confindustria Reggio Calabria
l.d./Labecom
Reggio Calabria, 16 aprile 2014

Nessun commento:

Posta un commento