sabato 19 aprile 2014

Club Rotary Reggio Calabria, consegnate le bandiere nazionale ed europea all’istituto “Righi”

Il presidente Antonino Gatto: “E’ necessario riscoprire i valori di cooperazione, condivisione e fiducia reciproca, di cui questi vessilli sono simbolo”

Si è svolta all'istituto per geometri "Augusto Righi" la cerimonia di consegna della bandiera nazionale e di quella europea da parte del Club Rotary Reggio Calabria. La manifestazione si è tenuta alla presenza di una folta delegazione dello stesso club, delle rappresentanze di associazioni d'arma, di altri club e, naturalmente, del corpo docente e degli studenti della scuola.
E’ toccato al presidente Antonino Gatto illustrare caratteristiche e finalità di un’iniziativa che, ha detto, “è parte di un più vasto programma di diffusione della esposizione del Tricolore sugli edifici più rappresentativi della Città, come esigenza di riscoperta dei valori di cui è sintesi la bandiera stessa”.
Facendo riferimento all’allegoria di uno dei famosi affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti, situati nel Palazzo pubblico di Siena, il presidente Gatto ha sottolineato inoltre “l’esigenza di operare quotidianamente con cooperazione, condivisione, fiducia reciproca, rispetto, amicizia e solidarietà, quali elementi  e presupposti indispensabili per il perseguimento del bene comune. E’ molto importante – ha aggiunto il presidente del Club Rotary Reggio Calabria – che i ragazzi si interroghino se sia possibile rinvenire proprio quei valori, dietro e dentro il simbolo della bandiera. Valori fissati dal sangue, dal sudore, dalle
ansie e dal coraggio dei nostri padri. Testimoni e protagonisti di un passato che tutti ci unisce e che è fonte e linfa di ispirazione per un futuro che sia all’altezza del messaggio che ci viene tramandato. Questa bandiera – ha concluso il professor Gatto - è solo un seme che, mi auguro, cada su un terreno fertile come è quello di questa gioventù che si affaccia alla vita. E che possa dare i frutti che tutti noi ci aspettiamo per il prossimo futuro".
La cerimonia è poi proseguita con il saluto del dirigente scolastico, Francesco Praticò, l’esecuzione degli inni nazionali ad opera degli allievi del “Righi” e la lettura di alcune significative riflessioni sulla bandiera italiana. In chiusura spazio anche per un’interessante dimostrazione di simulazione di volo, effettuata da due allievi del nuovo corso ad indirizzo aeronautico dell'istituto per geometri.

Nessun commento:

Posta un commento