sabato 8 febbraio 2014

Città metropolitana, Nucera: «A Firenze ribadito il valore di Reggio nel sistema turistico nazionale»



Giorgio Squinzi e Giuseppe Nucera a Firenze
Il referente regionale di Federturismo valuta positivamente gli esiti della tavola rotonda promossa dalla Rete delle associazioni industriali: « Si rafforza il ruolo della città nell’area dello Stretto. La capacità attrattiva del nostro territorio e la spinta del suo tessuto imprenditoriale, sono le basi su cui edificare il nascente ente locale»

«Con l’entrata in vigore della Città metropolitana per Reggio Calabria e per il suo sistema produttivo si apriranno scenari del tutto nuovi. Intorno ad essi sarà finalmente possibile dare concretezza alle tante ipotesi di sviluppo e ripresa dell’occupazione di cui fino a oggi si è, in larga parte, soltanto parlato».
Ad affermarlo è Giuseppe Nucera, presidente di Federturismo Calabria, a margine dell’importante assemblea fiorentina della Rete delle associazioni industriali metropolitane a cui ha preso parte quale componente della delegazione reggina di Confindustria.
«Il momento di confronto e proposta - continua Nucera - che ha visto protagonista nel capoluogo toscano il mondo imprenditoriale della nostra provincia, segna senza alcun dubbio un passaggio chiave nel più ampio percorso di definizione delle nuove forme di governance che riguarderanno anche Reggio. In un dialogo aperto, che ci ha posto di fronte ai rappresentanti delle altre aree metropolitane e agli autorevoli esponenti del mondo politico ed economico del Paese, è stato consegnato il profilo di una realtà che vuole  ogliere, con grande determinazione, ogni singola opportunità derivante da questa innovazione amministrativa. Dalle parole del presidente, Andrea Cuzzocrea – ricorda il referente del settore turistico calabrese - è emersa infatti, in maniera nitida, l’immagine di una città che, al di là delle difficoltà del momento, non intende minimamente arretrare rispetto a quella che può essere considerata davvero, l’ultima grande possibilità per riscrivere il proprio futuro. A Firenze inoltre, - aggiunge il presidente di Federturismo Calabria – è stato opportunamente posto l’accento su quelli che sono i punti di forza del nostro contesto, proprio in chiave Città metropolitana. Fra questi il comparto turistico è certamente chiamato a svolgere un ruolo di primissimo piano. In tal senso la forza attrattiva del nostro territorio unita alla spinta del suo tessuto imprenditoriale, saranno le basi cui edificare il nascente ente locale. Un’opera – evidenzia Nucera - che troverà nuova linfa anche grazie alle risorse previste per le aree metropolitane sulla cui corretta ripartizione, come del resto è stato ribadito al tavolo di Firenze, l’imprenditoria reggina vigilerà in tutte le sedi opportune con grandissima attenzione. Ad uscirne rafforzati sono il ruolo di Reggio nell’area dello Stretto e, in particolare, l’interlocuzione istituzionale e il processo di integrazione economica e sociale con Messina. Passaggio chiave, questo, per ridare impulso alle strategie di rilancio e valorizzazione dell’aeroporto reggino quale scalo di riferimento per le due sponde. Le imprese, dunque, sono pronte e guardano già al futuro con consapevolezza e senso di responsabilità. L’auspicio adesso – conclude Nucera – è che su questo terreno la città, nel suo insieme, sappia trovare presto una visione unitaria e coerente in grado di mettere a frutto un momento che può avere, per Reggio, una valenza di portata storica».

l.d./Labecom
Reggio Calabria, 8 febbraio 2014

Nessun commento:

Posta un commento